LIVE Giro del Delfinato 2022, tappa di oggi in DIRETTA: Donovan ancora da solo, Luis Leon Sanchez maglia gialla virtuale

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA CLASSIFICA GENERALE DEL GIRO DEL DELFINATO

15.36 Anche se la velocità non è sicuramente delle più forti: in tanti ancora in gruppo, c’è anche la maglia verde Boasson Hagen (TotalEnergies), in verità terzo dietro van Aert ed Ethan Hayter (Ineos-Grenadiers).

15.34 Ancora la Jumbo-Visma a portare l’andatura in gruppo. Primoz Roglic sembra avere un buon ritmo.

15.32 Mark Donovan (Team DSM) ha 40” di margine sugli ormai ex compagni di fuga.

15.30 Tra i fuggitivi perde contatto Andres Ardila (UAE Team Emirates).

15.27 Mancano ancora 20 chilometri per scollinare il Col de la Croix de Fer: ci sarà tempo per accelerare in gruppo.

15.25 Con il vantaggio salito oltre i tre minuti, Luis Leon Sanchez (Bahrain-Victorious) al momento è maglia gialla virtuale.

15.24 E infatti il vantaggio dei fuggitivi aumenta: Donovan ha infatti 26” sui contrattaccanti e 3’07” sul gruppo principale.

15.23 Nel gruppo è la Jumbo-Visma di Wout van Aert a fare un’andatura regolare.

15.21 Intanto c’è da segnalare anche il ritiro di Luca Mozzato (B&B Hotels-KTM).

15.19 Mark Donovan (Team DSM) ha 20” su Andrey Amador (Ineos-Grenadiers), Simon Guglielmi (Arkea-Samsic), Luis Leon Sanchez (Bahrain – Victorious), Kenny Elissonde (Trek – Segafredo), Omer Goldstein (Israel – Premier Tech), Carlos Verona (Movistar Team), Bruno Armirail (Groupama – FDJ), Gregor Mühlberger (Movistar Team), Victor Lafay (Cofidis), Toms Skunjins (Trek – Segafredo), Andres Ardila (UAE Team Emirates), Matteo Fabbro (BORA – hansgrohe), Pierre Rolland (B&B Hotels – KTM), Kevin Vermaerke (Team DSM) Jasper Stuyven (Trek – Segafredo), Dries Devenyns (Quick-Step Alpha Vinyl Team) e Laurens Huys (Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux).

15.18 Tiberi è dietro al gruppo di un centinaio di metri e sta provando a ricucire tutto da solo. Poco più avanti c’è Mark Padun (EF Education-Easypost).

15.17 Tratto in discesa in cui si trova adesso il gruppo in fuga.

15.15 Donovan ha una decina di secondi sui compagni di fuga. Intanto in gruppo si stacca, tra gli altri, Antonio Tiberi (Trek-Segafredo). Non un bel segnale, visto che la salita è ancora parecchio lunga, ma per sua fortuna c’è un breve tratto in discesa adesso.

15.12 Il britannico è ancora a caccia della sua prima vittoria tra i professionisti.

15.10 Salta di nuovo l’accordo fra i fuggitivi! Il primo a tentare una sortita è Mark Donovan (Team DSM)!

15.09 Il ritardo del gruppo Van Aert è di 2’25” ai piedi della salita.

15.08 Molto probabilmente assisteremo ad una prima fase di studio, dove i due gruppi si scremeranno in maniera naturale.

15.06 Anche il gruppo ha iniziato a scalare il Col de la Croix de Fer.

15.05 Il primo chilometro di salita è immediatamente del 7%.

15.03 Ci siamo, i diciotto fuggitivi iniziano a scalare il Col de la Croix de Fer!

15.01 Presenti anche due tratti in contropendenza, dove la strada si mette a scendere.

15.00 Salita che si presenta abbastanza regolare, con tratti che sfiorano costantemente la doppia cifra. Il tratto più difficile è tra il sesto e il settimo chilometro di ascesa, dove si tocca anche il 12%.

14.58 Tre chilometri e si riprende a salire verso il Col de la Croix de Fer.

14.55 70 chilometri percorsi per Andrey Amador (Ineos-Grenadiers), Simon Guglielmi (Arkea-Samsic), Luis Leon Sanchez (Bahrain – Victorious), Kenny Elissonde (Trek – Segafredo), Omer Goldstein (Israel – Premier Tech), Carlos Verona (Movistar Team), Bruno Armirail (Groupama – FDJ), Gregor Mühlberger (Movistar Team), Victor Lafay (Cofidis), Toms Skunjins (Trek – Segafredo), Andres Ardila (UAE Team Emirates), Matteo Fabbro (BORA – hansgrohe), Pierre Rolland (B&B Hotels – KTM), Kevin Vermaerke e Mark Donovan (Team DSM) Jasper Stuyven (Trek – Segafredo), Dries Devenyns (Quick-Step Alpha Vinyl Team) e Laurens Huys (Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux).

14.53 Si è rialzato Filippo Conca, venendo ripreso dal gruppo principale, ora registrato a 1’55” dalla fuga di giornata.

14.52 Fra meno di 10 chilometri inizia il Col de la Croix de Fer, salita lunghissima di 29 chilometri. Sicuramente vedremo Pierre Rolland (B&B Hotels-KTM) ancora a caccia di punti per la classifica GPM.

14.50 Filippo Conca (Lotto-Soudal) è ormai vicino ad essere ripreso dal gruppo maglia gialla, ha solo 25” di vantaggio.

14.48 Ripresi intanto Amador e Guglielmi, si ricompatta il gruppo di testa.

14.46 Intanto viene segnalato dal profilo Twitter della corsa il ritiro dell’israeliano Guy Sagiv (Israel-Premier Tech).

14.44 Quasi terminato il tratto di discesa più tecnico. Andrey Amador (Ineos-Grenadiers) e Simon Guglielmi (Arkea-Samsic) hanno qualche metro di vantaggio su Luis Leon Sanchez (Bahrain – Victorious), Kenny Elissonde (Trek – Segafredo), Omer Goldstein (Israel – Premier Tech), Carlos Verona (Movistar Team), Bruno Armirail (Groupama – FDJ), Gregor Mühlberger (Movistar Team), Victor Lafay (Cofidis), Toms Skunjins (Trek – Segafredo), Andres Ardila (UAE Team Emirates), Matteo Fabbro (BORA – hansgrohe), Pierre Rolland (B&B Hotels – KTM), Kevin Vermaerke e Mark Donovan (Team DSM) Jasper Stuyven (Trek – Segafredo), Dries Devenyns (Quick-Step Alpha Vinyl Team) e Laurens Huys (Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux). Gruppo a 2’15”.

14.40 Mancano 80 chilometri al traguardo di Vaujany.

14.38 Prendono qualche metro di margine in discesa Andrey Amador (Ineos-Grenadiers) e Simon Guglielmi (Arkea-Samsic).

14.36 Ben poche le speranze per l’uomo della Lotto-Soudal di rientrare fra i fuggitivi di giornata. Grmay è stato intanto riassorbito dal gruppo maglia gialla.

14.33 Dietro di loro, Grmay preferisce rialzarsi lasciando il solo Conca all’inseguimento ad un minuto.

14.31 Il gruppo dei sette contrattaccanti a 20” è rientrato sugli altri undici. Gruppo di testa ora composto da 18 elementi.

14.29 Poco più indietro Conca e Grmay, mentre il gruppo è a 1’40” dalla testa della corsa.

14.28 A 20” dal gruppo davanti troviamo Luis Leon Sanchez (Bahrain – Victorious), Kenny Elissonde (Trek – Segafredo), Omer Goldstein (Israel – Premier Tech), Carlos Verona (Movistar Team), Bruno Armirail (Groupama – FDJ), Gregor Mühlberger (Movistar Team) e Victor Lafay (Cofidis).

14.25 Nel tratto di discesa sono rientrati sulla testa della corsa diversi corridori. Ora al comando ci sono Toms Skunjins (Trek – Segafredo), Andres Ardila (UAE Team Emirates), Andrey Amador (INEOS Grenadiers), Matteo Fabbro (BORA – hansgrohe), Pierre Rolland (B&B Hotels – KTM), Simon Guglielmi (Team Arkéa Samsic), Kevin Vermaerke e Mark Donovan (Team DSM) Jasper Stuyven (Trek – Segafredo), Dries Devenyns (Quick-Step Alpha Vinyl Team) e Laurens Huys (Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux).

14.23 Toms Skunjins (Trek – Segafredo), Andres Ardila (UAE Team Emirates) si uniscono ad Andrey Amador (INEOS Grenadiers).

14.21 100 km alla fine.

14.20 E ora Andrey Amador (INEOS Grenadiers) prova ad allungare.

14.18 Toms Skunjins (Trek – Segafredo), Andres Ardila (UAE Team Emirates) e Andrey Amador (INEOS Grenadiers) hanno raggiunto Matteo Fabbro (BORA – hansgrohe) e (B&B Hotels – KTM).

14.17 Il primo gruppo degli inseguitori è adesso formato da Toms Skunjins (Trek – Segafredo), Andres Ardila (UAE Team Emirates) e Andrey Amador (INEOS Grenadiers).

14.14 Il primo gruppo degli inseguitori si spezza un’altra volta.

14.11 Sul Col du Galiber il primo a passare è stato Pierre Rolland. Alle sue spalle Matteo Fabbro.

14.08 A 10” da loro c’è Simon Guglielmi (Team Arkéa Samsic). Poi altri gruppetti.

14.07 Laurens Huys (Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux), Andres Ardila (UAE Team Emirates), Victor Lafay (Cofidis) e Bruno Armirail (Groupama – FDJ) sono stati raggiunti dal gruppetto con da Kenny Elissonde (Trek – Segafredo), Toms Skujins (Trek – Segafredo), Omer Goldstein (Israel – Premier Tech), Carlos Verona (Movistar Team), Kevin Vermaerke (Team DSM), Andrey Amador (INEOS Grenadiers) e Dries Devenyns (Quick-Step Alpha Vinyl Team).

14.06 Il gruppo si trova a 1’25” dalla testa della corsa.

14.03 I corridori hanno superato il Col du Galibier.

14:00 In questo momento la situazione in corsa è dunque questa: in testa ci sono Pierre Rolland (B&B Hotels – KTM) e Matteo Fabbro (BORA – hansgrohe), seguiti da Laurens Huys (Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux), Andres Ardila (UAE Team Emirates), Victor Lafay (Cofidis) e Bruno Armirail (Groupama – FDJ) a 20”. Dietro di loro Kenny Elissonde (Trek – Segafredo), Toms Skujins (Trek – Segafredo), Omer Goldstein (Israel – Premier Tech), Carlos Verona (Movistar Team), Kevin Vermaerke (Team DSM), Andrey Amador (INEOS Grenadiers) e Dries Devenyns (Quick-Step Alpha Vinyl Team) a 30”, poi Luis Leon Sanchez (Bahrain – Victorious), Gregor Mühlberger (Movistar Team) e Tsgabu Grmay (Team BikeExchange – Jayco) a 50” e infine il gruppo a 1’15”.

13.57 Nel gruppetto dietro sono rientrati anche Kenny Elissonde e Dries Devenyns, ma subito dopo ci sono stati nuovi scatti.

13.55 Alle loro spalle c’è un gruppetto di sei corridori a circa 20 secondi. Il gruppo insegue con 30” di ritardo rispetto ai due di testa.

13.54 Matteo Fabbro è riuscito ad entrare su Rolland.

13.51 Ci stiamo avvicinando sempre più alla cima del Col du Galibier. Circa 5 km allo scollinamento.

13.49 Riparte dunque subito Pierre Rolland (B&B Hotels – KTM).

13.48 Ma il gruppo non molla un centimetro e riprende la fuga.

13.46 Ora sono in 19 in testa alla corsa.

13.44 Non c’è però grande intesa e si prosegue dunque a scatti. Intanto dal gruppo partono altri corridori.

13.42 Sono in 13 al comando in questo momento. Tra questi ci sono Toms Skujuns (Trek – Segafredo), Matteo Fabbro (BORA – hansgrohe) e Laurens De Plus (INEOS Grenadiers).

13.40 Gli attaccanti sono stati ripresi ma è già partito un nuovo tentativo di fuga.

13.37 Sono addirittura in 29 nel gruppo di testa.

13.36 Il gruppo comunque è lì a pochi metri.

13.34 Tra i battistrada ci sono anche Wout Van Aert (Jumbo – Visma) e Pierre Rolland (B&B Hotels – KTM).

13.33 Nuovo scatto in testa alla corsa. Vedremo se il gruppo lascerà fare.

13.30 Alcuni corridori iniziano a perdere le ruote del gruppo.

13.27 Questa la nuova classifica a punti dopo il traguardo volante di Le Monêtier-les-Bains:

1. Wout Van Aert (Jumbo-Visma) BEL 88 punti
2. Ethan Hayter (INEOS Grenadiers) GBR 74 punti
3. Edvald Boasson Hagen (TotalEnergies) NOR 46 punti
4. Hugo Page (Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux) FRA 44 punti
5. Pierre Rolland (B&B Hotels – KTM) FRA 36 punti

13.24 Allo sprint intermedio di qualche chilometro fa il primo a passare è stato Ethan Hayter (INEOS Grenadiers), davanti a Luis Leon Sanchez (Bahrain – Victorious), e Toms Skujins (Trek – Segafredo). Oltre ai 10 punti per la classifica a punti, Hayter si è preso dunque anche tre secondi di abbuono.

13.22 Nonostante i diversi scatti in testa al gruppo, per ora nessuno è riuscito a fare la differenza.

13.20 Il tratto più duro del Col du Galibier sarà quello finale. Gli ultimi 8,5 km, nello specifico, presentano una pendenza media del 6,5%.

13.17 Ripreso il gruppetto di attaccanti in cui era presente anche Ethan Hayter (INEOS Grenadiers).

13.15 Continuano gli attacchi. Per ora sono in 12 i corridori leggermente avvantaggiati rispetto al gruppo.

13.13 È già iniziata l’ascesa che porterà i corridori in cima al Col du Galibier (23,1 km al 5,1%).

13.13 Tra circa un chilometro ci sarà subito il traguardo volante di Le Monêtier-les-Bains.

13.12 Provano ad evadere dal gruppo 11 corridori.

13.10 Non hanno preso il via quest’oggi Chris Froome (Israel – Premier Tech), che ha deciso di abbandonare la corsa per non affaticarsi troppo in vista del Tour de France, Jordi Meeus (BORA – hansgrohe) e Dylan Groenewegen (Team BikeExchange – Jayco).

13.08 Si comincia immediatamente in salita: tra pochi chilometri si affronterà già il Col du Galibier, ‘fuori categoria’ di 23 chilometri al 5,1%. Poi discesa e altra lunghissima ascesa, il Col de la Croix de Fer: la pendenza media è di poco superiore al 5%, ma i 29 chilometri con le ruote all’insù si faranno sentire. Dallo scollinamento mancheranno 30 chilometri all’arrivo. Seguiranno un lungo tratto in discesa e gli ultimi 6 chilometri che porteranno verso il GPM di Vaujany, un seconda categoria al 7,2% di pendenza media.

13.05 INIZIA LA SETTIMA TAPPA DEL GIRO DEL DELFINATO 2022!

13.03 I corridori hanno iniziato da qualche minuto il tratto di trasferimento. La partenza ufficiale è prevista per le 13:05.

13.00 Quest’oggi si andrà da Saint-Chaffrey a Vaujany per un totale di 134,8 km. Questa penultima giornata francese vedrà finalmente sfidarsi coloro che puntano alla vittoria finale.

12.55 Buongiorno a tutti e benvenuti alla DIRETTA LIVE della settima tappa del Giro del Delfinato 2022

Buongiorno a tutti e benvenuti alla DIRETTA LIVE della settima tappa del Giro del Delfinato 2022, la Saint-Chaffrey-Vaujany di 134,8 chilometri. Questa penultima giornata francese vedrà finalmente scornarsi coloro che puntano alla vittoria finale, nonostante sia il percorso più breve di tutta la settimana.

Si comincia immediatamente in salita: dopo la partenza si affronta immediatamente il Col du Galibier, ‘fuori categoria’ di 23 chilometri al 5,1%, uno dei mostri sacri del Tour de France che ha fatto grande anche Marco Pantani nel 1998. Poi discesa e altra lunghissima salita, il Col de la Croix de Fer: la pendenza media è di poco superiore al 5%, ma i 29 chilometri con le ruote all’insù si faranno sentire.

Da lì mancheranno 30 chilometri: tanta discesa e poi gli ultimi 6 chilometri che porteranno verso Vaujany, un seconda categoria al 7,2% di pendenza media. Probabile che gli uomini di classifica aspetteranno quest’ultima ascesa per fare la differenza e portare un po’ di caos in corsa.

Giro del Delfinato 2022: arriva la squalifica per Juan Sebastian Molano. “Ho commesso un errore, voglio scusarmi”

La settima tappa del Giro del Delfinato 2022, la Saint-Chaffrey-Vaujany di 134,8 chilometri, partirà alle ore 13.05; la nostra DIRETTA LIVE partirà alle ore 12.55. Buon divertimento!

Foto: LaPresse



We would love to thank the author of this article for this amazing web content

LIVE Giro del Delfinato 2022, tappa di oggi in DIRETTA: Donovan ancora da solo, Luis Leon Sanchez maglia gialla virtuale

You can find our social media profiles here as well as additional related pages here.https://prress.com/related-pages/