LIVE Tour de France 2022 in DIRETTA: Roglic perde 2’08” da Pogacar! Bene Caruso e Cattaneo

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA CLASSIFICA GENERALE DEL TOUR DE FRANCE

LA CRONACA DELLA TAPPA DI OGGI

LE DICHIARAZIONI DI SIMON CLARKE

LE DICHIARAZIONI DI DAMIANO CARUSO

17.32 Grazie per averci seguito e buon proseguimento di serata. Un saluto sportivo.

17.29 Damiano Caruso è 37° in classifica a 1’59” da Van Aert: ma siamo sicuro che la scalata proseguirà.

17.27 Damiano Caruso ai microfoni di RaiSport: “E’ stata una tappa più dura di quanto mi aspettassi, complice anche il caldo, abbiamo patito la sete. Per fortuna ho trovato un buon ritmo, sono stato concentrato, la bici ha funzionato alla grande, i miei compagni hanno fatto il possibile. Mi dispiace che abbiamo perso Haig. Abbiamo passato una giornata davvero difficile, domani si continua.
In questa fase 20 o 30 secondi non cambiano tantissimo, io ho già pagato la sfortuna l’altro giorno, oggi è andata bene: voglio pensare positivo“.

17.26 Bettiol e Ganna hanno chiuso insieme a 5’05” di ritardo.

17.23 Bene Damiano Caruso, arrivato nel gruppo di Vingegaard, dove erano presenti anche Gaudu, Mas, Thomas e Adam Yates: tutti questi corridori possono sorridere per aver scavallato senza danni una delle giornate più insidiose in assoluto.

17.22 Jumbo-Visma molto sfortunata oggi. Vingegaard, dopo una foratura, ha comunque limitato egregiamente i danni grazie al lavoro enorme della squadra: il danese ha lasciato “solo” 13″ a Pogacar. Attardato dopo una caduta, Roglic ha invece ceduto ben 2’08” dal vincitore della scorsa edizione. A questo punto le gerarchie appaiono ben definite nella compagine olandese.

17.21 Attenzione a Mattia Catteno, già 12° al Tour de France nel 2021: potrebbe ambire ad un discreto piazzamento.

17.20 La nuova classifica generale del Tour de France:

1 VAN AERT Wout Jumbo-Visma 16:17:22
2 POWLESS Neilson EF Education-EasyPost 0:13
3 BOASSON HAGEN Edvald TotalEnergies 0:14
4 POGAČAR Tadej UAE Team Emirates 0:19
5 LAMPAERT Yves Quick-Step Alpha Vinyl Team 0:25
6 PEDERSEN Mads Trek – Segafredo 0:36
7 VINGEGAARD Jonas Jumbo-Visma 0:40
8 YATES Adam INEOS Grenadiers 0:48
9 PIDCOCK Thomas INEOS Grenadiers 0:49
10 THOMAS Geraint INEOS Grenadiers 0:50
11 CATTANEO Mattia Quick-Step Alpha Vinyl Team 0:55
12 VLASOV Aleksandr BORA – hansgrohe 0:56
13 STUYVEN Jasper Trek – Segafredo 1:01
14 SCHACHMANN Maximilian BORA – hansgrohe 1:02
15 KONRAD Patrick BORA – hansgrohe 1:04
16 SKUJIŅŠ Toms Trek – Segafredo 1:06
17 MARTÍNEZ Daniel Felipe INEOS Grenadiers 1:09
18 BARDET Romain Team DSM 1:10
19 QUINTANA Nairo Team Arkéa Samsic 1:14
20 GAUDU David Groupama – FDJ 1:15

17.17 L’australiano Simon Clarke ha vinto a 35 anni e 353 giorni: è il 21° vincitore più anziano al Tour de France.

17.16 L’ordine d’arrivo della tappa:

1 CLARKE Simon Israel – Premier Tech 3:13:35
2 VAN DER HOORN Taco Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux 0:00
3 BOASSON HAGEN Edvald TotalEnergies 0:02
4 POWLESS Neilson EF Education-EasyPost 0:04
5 CORT Magnus EF Education-EasyPost 0:30
6 STUYVEN Jasper Trek – Segafredo 0:51
7 POGAČAR Tadej UAE Team Emirates 0:51
8 PHILIPSEN Jasper Alpecin-Deceuninck 1:04
9 JAKOBSEN Fabio Quick-Step Alpha Vinyl Team 1:04
10 MOZZATO Luca B&B Hotels – KTM 1:04

17.15 Arriva solo ora Roglic dopo 2’59”. Dunque ha perso 2’08” da Pogacar: addio…

17.14 Van Aert conserva la maglia gialla!

17.14 Pogacar arriva a 51″. A 1’04” il gruppo Vingegaard, che dunque ha limitato i danni: è andata di extra-lusso al danese, che era rimasto attardato da una foratura.

17.14 HA VINTO CLARKE PER POCHI MILLIMETRI!

17.13 VAN DER HOORN O CLARKE? Arrivo al fotofinish! Powless ci ha provato, Boasson Hagen è stato generoso nell’andare a riprenderlo, gli altri due si sono giocati la tappa.

17.13 Boasson Hagen lancia lo sprint e va a riprendere l’americano!

17.12 Nessuno risponde, Powless ha guadagnato qualche secondo!

17.11 POWLESS PROVA LA STOCCATA DA FINISSEUR!

17.11 I primi quattro sono già all’ultimo chilometro!

17.10 Van Aert sta tirando come non mai per Vingegaard, un lavoro preziosissimo da parte della maglia gialla.

17.09 2,5 km all’arrivo. Ora Stuyven e Pogacar stanno perdendo tanto: restano loro solo 30″ sul gruppo Vingegaard. Roglic a 2’13” dal connazionale.

17.08 Grande lavoro per la Jumbo-Visma, scende a 40″ il vantaggio di Pogacar: Vingegaard sta limitando i danni. Roglic invece è ormai naufragato ad oltre due minuti dal connazionale.

17.07 L’olandese Van der Hoorn, l’americano Powless, il norvegese Boasson Hagen e l’australiano Clarke si giocano il successo di tappa.

17.06 Cort perde terreno nel gruppetto di testa! Restano in quattro a giocarsi la vittoria a 5 km dall’arrivo!

17.05 Il gruppo di Vingegaard e Thomas ha ripreso quello di Caruso, Quintana e Vlasov. Si trovano a 47″ da Pogacar e Stuyven.

17.04 Inizia l’ultimo tratto di pavé d’Hasnon à Wallers! Ultimi 1600 metri sulle pietre!

17.04 Nel gruppo di Caruso sono presenti anche gli italiani Cattaneo e Pasqualon.

17.03 8 km all’arrivo. Ormai Van der Hoorn, Cort, Powless, Boasson Hagen e Clarke dovrebbero farcela: hanno 52″ su Pogacar e Stuyven, 1’37” sul gruppo Caruso, 1’47” sul gruppo Vingegaard e 2’40” sul gruppo Roglic.

17.02 Nel gruppo di Caruso non c’è accordo. Stanno per rientrare Van Aert, Vingegaard, Thomas ed Adam Yates.

17.01 10 km all’arrivo, terminato anche il decimo tratto di pavé.

17.00 Con Caruso c’è anche Gaudu: lo scalatore francese sta andando davvero forte, era una tappa decisamente ostica per lui.

16.59 Il gruppo di Vingegaard, dove è molto attivo Van Aert al servizio del capitano, sta guadagnando tanto su Caruso, Quintana e Vlasov, ma nulla su Pogacar.

16.58 Pogacar e Stuyven hanno già guadagnato 30″ sul gruppetto con Damiano Caruso, Vlasov e Quintana.

16.57 Inizia il penultimo settore di pavé. Pogacar e Stuyven si trovano a 40″ da Van der Hoorn, Cort, Powless, Boasson Hagen e Clarke.

16.55 14 km all’arrivo. Tra poco il penultimo tratto in pavé di Bousignies à Millonfosse, 1400 metri.

16.54 Sta succedendo come nel 2014 con Vincenzo Nibali: Tadej Pogacar sta ipotecando il Tour de France nella tappa del pavé. Allora però c’era anche la pioggia…L’Equipe titolò con un eloquente “DANTESQUE” per celebrare l’impresa dello Squalo.

16.53 Roglic sta perdendo DUE MINUTI da Pogacar: game over per lo sloveno….

16.52 Stuyven si sta rivelando un alleato preziosissimo per Pogacar: i due stanno andando via di comune accordo, dandosi cambi regolari. 16 km all’arrivo, mancano ancora due tratti di pavé.

16.51 Pogacar e Stuyven possono vincere la tappa. Si portano a 43″ dai cinque al comando. A 1’44” il gruppetto Vingegaard, a 2’39” Roglic!

16.50 Pogacar si mette a ruota di Stuyven: lo sloveno ed il belga vanno via!

16.50 Rasoiata micidiale di Stuyven (Trek-Segafredo).

16.49 Con POgacar c’è un pimpante Vlasov.

16.48 Van der Hoorn, Cort, Powless, Boasson Hagen e Clarke mantengono un minuto di vantaggio sul gruppo Pogacar. A 1’48” Vingegaard, Thomas e Yates, a 2’45” Roglic.

16.48 Terminato il settore di pavé, inizia subito quello di Tilloy-lez-Marchiennes à Sars-et-Rosières. E’ il terzultimo, altri 2400 metri di pietre!

16.47 ACCELERA POGACAR! Ve lo avevamo detto: se decidesse di fare sul serio, potrebbe anche staccarli tutti. Pedala con una facilità impressionante.

16.47 20 km all’arrivo. La Jumbo-Visma pensava di poter attaccare Pogacar, invece sta rischiando di compromettere il Tour de France.

16.46 Vingegaard ha 45″ di ritardo da Pogacar, Roglic 1’30”!

16.45 Forcing della Alpecin-Fenix, che fa un pensierino alla tappa con Philipsen.

16.44 I fuggitivi sono già sul quartultimo tratto di pavé.

16.43 Nel gruppetto di Vingegaard sono presenti anche Thomas e Adam Yates!

16.42 La Jumbo-Visma ferma tre corridori per aiutare Roglic. Con Vingegaard ce ne sono altri due, tra cui Van Aert.

16.42 PAZZESCO! Roglic è a 2’40” dalla vetta. Dunque sta perdendo 1’34” da Pogacar…

16.41 Davanti sono rimasti in cinque: Van der Hoorn, Cort, Powless, Boasson Hagen e Clarke. Si è staccato Gougeard!

16.40 Damiano Caruso è nel gruppo Pogacar.

16.39 Terminato il settore di pavé da 2800 metri. Ne mancano ancora quattro, i primi due saranno da 2400 metri, gli ultimi due da 1400 e da 1600.

16.37 SI MUOVE POGACAR IN PRIMA PERSONA! Lo sloveno sa che i grandi rivali Roglic e Vingegaard sono staccati, vuole provare a dare il colpo di grazia come fece Nibali nel 2014.

16.37 FORCING DI ALBERTO BETTIOL NEL GRUPPO POGACAR!

16.36 Allucinante! I fuggitivi hanno 1’25” sul gruppo Pogacar, 2’16” sul gruppo Vingegaard. Roglic è ancora più indietro!

16.35 ROGLIC COINVOLTO NELLA CADUTA, SI E’ STACCATO! Pogacar invece è sempre in quinta posizione!

16.35 Sono rimasti 25 corridori nel gruppo principale, c’è anche Caruso. Inizia il settore durissimo di pavé di Erre à Wandignies-Hamage.

16.34 BRUTTA CADUTA NEL GRUPPO PRINCIPALE!

16.33 Sempre 42″ di ritardo per Vingegaard, è durissima rientrare: deve pensare a limitare i danni.

16.32 Il prossimo settore in pavé, de Erre à Wandignies-Hamage, è il più lungo, ben 2800 metri! Ma anche i due successivi saranno da 2400 metri. Dunque qui davvero si decide la tappa (e per alcuni anche il Tour…).

16.30 Facciamo il punto della situazione. A 33 km dall’arrivo sono al comando Magnus Cort e Neilson Powless (EF Education EasyPost), Taco Van der Hoorn (Intermarché Wanty Gobert Materiaux), Edvald Boasson Hagen (TotalEnergies), Simon Clarke (Israel-Premier Tech) e Alexis Gougeard (B&B Hotels – KTM) con 1’55” sul gruppo principale. A 2’29” il gruppetto dove sono presenti Vingegaard e Van Aert (la maglia gialla si è fermata per aiutare il capitano). A 3’39” il gruppetto con O’Connor.

16.28 Benissimo sin qui sul pavé Caleb Ewan.

16.27 Il danese Vingegaard ha già perso 45″ dagli altri uomini di classifica, sarà durissima rientrare!

16.26 Vingegaard si ferma ancora per attendere l’ammiraglia e farsi dare una bici della sua misura. Ma ha perso tantissimo!

16.26 COLPO DI SCENA! Foratura per Vingegaard. Il compagno Van Hooydonck si ferma per dargli la sua bicicletta!

16.26 Ben O’Connor oggi uscirà di classifica: già 2 minuti di ritardo dal plotone principale.

16.25 Sempre ben posizionato Damiano Caruso nelle prime posizioni del gruppo maglia gialla.

16.25 37 km all’arrivo. 2’04” di vantaggio per Magnus Cort e Neilson Powless (EF Education EasyPost), Taco Van der Hoorn (Intermarché Wanty Gobert Materiaux), Edvald Boasson Hagen (TotalEnergies), Simon Clarke (Israel-Premier Tech) e Alexis Gougeard (B&B Hotels – KTM) sul plotone principale.

16.24 PAZZESCO, SI STACCA VAN DER POEL! L’olandese ha finito la benzina. Alza bandiera bianca uno dei grandi favoriti di oggi!

16.23 NON SI VEDE NULLA! La polvere cosparge completamente i corridori! E’ una tappa epica.

16.22 Per ora molto guardingo Van der Poel: l’olandese sta aspettando il momento giusto per dare uno strappo violento alla corsa?

16.21 40 km all’arrivo.

16.20 Ora c’è la Ineos davanti sul pavé con Rowe. Impressionante Pogacar: lo sloveno è in terza posizione…La sensazione è che, se decidesse di partire, potrebbe anche fare il vuoto.

16.19 Per O’Connor si fa durissima: 1’16” di ritardo.

16.18 Comunque il vantaggio di Magnus Cort e Neilson Powless (EF Education EasyPost), Taco Van der Hoorn (Intermarché Wanty Gobert Materiaux), Edvald Boasson Hagen (TotalEnergies), Simon Clarke (Israel-Premier Tech) e Alexis Gougeard (B&B Hotels – KTM) continua a calare, ora è di 2’25”.

16.17 I fuggitivi sono già sul successivo tratto di pavé di d’Auberchicourt à Émerchicour, 1300 metri. Per ora la corsa non si è incendiata.

16.16 Jumbo-Visma imbocca il pavé davanti. Pogacar sempre attentissimo in quinta posizione.

16.15 O’Connor, uomo di classifica della AG2R, sempre ad un minuto dal gruppo maglia gialla.

16.15 Per il momento non ci sono attacchi tra i sei fuggitivi.

16.14 Gianni Moscon, a lungo in testa nella Parigi-Roubaix 2020, è staccato di 9 minuti dalla vetta.

16.13 I fuggitivi iniziano il tratto in pavé di de Merchicourt à Monchecourt, 1600 metri.

16.13 Sin qui sta stupendo Nairo Quintana. Il colombiano è sempre nelle prime posizioni.

16.12 Termina il tratto di pavé, ma a breve inizierà quello successivo: da qui all’arrivo si susseguiranno senza soluzione di continuità…

16.11 Problema meccanico anche per Kristoff e Senechal. Sul pavé forare è un attimo…

16.10 E’ la Trek-Segafredo ora a dettare l’andatura sul pavé.

16.10 O’Connor ha già perso un minuto dal gruppo maglia gialla.

16.09 Termina il terzo settore di pavé per Magnus Cort e Neilson Powless (EF Education EasyPost), Taco Van der Hoorn (Intermarché Wanty Gobert Materiaux), Edvald Boasson Hagen (TotalEnergies), Simon Clarke (Israel-Premier Tech) e Alexis Gougeard (B&B Hotels – KTM). A 2’52” il gruppo maglia gialla, che proprio ora imbocca nuovamente le pietre.

16.09 Problema meccanico per Ben O’Connor, sta provando a rientrare.

16.09 Continua a sollevarsi tantissima polvere.

16.08 Anche Damiano Caruso per ora molto attento nelle prime posizioni.

16.07 I fuggitivi sono già all’imbocco del terzo tratto di pavé. Tre stellette.

16.06 50 km all’arrivo.

16.05 Prossimo settore in pavé tra 6 km, il de Wasnes-au-Bac à Marcq-en-Ostrevent, 1400 metri.

16.04 Termina il tratto in pavé, non si è creata selezione. Ma il vantaggio della fuga si è ridotto a 3’04”.

16.03 Indemoniato Asgreen in questa fase. Pedersen e Honoré vanno a chiudere sul danese che stava allungando.

16.03 La Quick-Step accelera bruscamente l’andatura, questa azione può far male a tanti!

16.02 Van der Poel è nelle prime posizioni: l’olandese è attesissimo…L’olandese giunse 3° nella Parigi-Roubaix 2020 vinta da Sonny Colbrelli.

16.01 Terminato il secondo settore di pavé per gli attaccanti, mentre il gruppo ci sta arrivando ora.

16.00 Cort detta l’andatura tra i fuggitivi sulle pietre. Sale a 3’26” il vantaggio sul gruppo.

15.59 Iniziato il settore in pavé di d’Eswars à Paillencourt, 1600 metri.

15.58 La sensazione è che il gruppo faccia davvero la differenza solo sul pavé, rifiatando nei tratti intermedi in asfalto. Almeno per ora…Cambierà tutto nel momento in cui inizierà a staccarsi qualche uomo di classifica…

15.57 Resta di 3’19” il margine per gli attaccanti Magnus Cort e Neilson Powless (EF Education EasyPost), Taco Van der Hoorn (Intermarché Wanty Gobert Materiaux), Edvald Boasson Hagen (TotalEnergies), Simon Clarke (Israel-Premier Tech) e Alexis Gougeard (B&B Hotels – KTM).

15.56 Brutta caduta in coda al gruppo per il francese Turgis.

15.55 Attenzione perché il prossimo settore in pavé ha sole 2 stellette, ma è comunque molto insidioso.

15.54 Stanno andando davvero forte i fuggitivi: il plotone non sta guadagnando nulla in questa fase.

15.53 60 km all’arrivo.

15.50 Meno di 10 km al prossimo tratto in pavé di 1600 metri, il d’Eswars à Paillencourt.

15.49 Magnus Cort e Neilson Powless (EF Education EasyPost), Taco Van der Hoorn (Intermarché Wanty Gobert Materiaux), Edvald Boasson Hagen (TotalEnergies), Simon Clarke (Israel-Premier Tech) e Alexis Gougeard (B&B Hotels – KTM) restano al comando con 3’16” sul gruppo maglia gialla.

15.48 Ed ecco che Pedersen e Bauer si rialzano.

15.47 65 km all’arrivo. Il tentativo di Pedersen e Bauer appare sconsiderato, stanno spendendo tanto, senza guadagnare nulla.

15.46 La classifica generale virtuale al momento:

1 POWLESS Neilson ▲24 13:03:56 –
2 BOASSON HAGEN Edvald ▲30 0:07 –
3 GOUGEARD Alexis ▲93 1:26 –
4 VAN AERT Wout ▼3 2:01 –
5 PEDERSEN Mads ▼1 2:25 –

15.44 Il neozelandese Bauer ed il danese Pedersen sono a 3’02” dai sei fuggitivi al comando. A 3’25” il gruppo maglia gialla.

15.43 Foratura per il colombiano Daniel Felipe Martinez (Ineos-Grenadiers).

15.42 Siamo a 70 km dall’arrivo.

15.41 Mads Pedersen (Trek-Segafredo) e Jack Bauer (BikeExchange) hanno guadagnato una decina di secondi sul gruppo principale.

15.40 Il prossimo settore di pavé arriverà tra circa 18 km.

15.39 Bauer e Pedersen partono al contrattacco e tentano di evadere dal gruppo principale.

15.38 E’ terminato il primo settore anche per il gruppo principale. 77 km all’arrivo. Restano solo 3’09” a Magnus Cort e Neilson Powless (EF Education EasyPost), Taco Van der Hoorn (Intermarché Wanty Gobert Materiaux), Edvald Boasson Hagen (TotalEnergies), Simon Clarke (Israel-Premier Tech) e Alexis Gougeard (B&B Hotels – KTM).

15.37 PAZZESCO POGACAR! E’ secondo alle spalle di Bettiol. Pedala con estrema facilità lo sloveno anche sulle pietre. D’altronde è andato vicinissimo a vincere un Giro delle Fiandre…

15.37 Bettiol molto attivo in testa al gruppo. Fila allungatissima.

15.36 Scivolata per Sagan in curva poco prima dell’inizio del pavé!

15.36 Inizia il pavé anche per gli uomini di classifica!

15.35 Termina il primo tratto per i fuggitivi, ma ora sta arrivando il gruppo! Damiano Caruso nelle prime posizioni insieme a Vlasov e Pogacar.

15.34 I fuggitivi restano insieme.

15.34 Si alza tantissima polvere sulle pietre, bisognerà tenere conto anche della visibilità.

15.33 ECCO IL PRIMO DEGLI 11 TRATTI IN PAVÉ! La tappa entra nel vivo! Primi 1400 metri sulle pietre!

15.32 Anche Filippo Ganna pilota davanti i capitani.

15.31 Jumbo-Visma in testa al gruppo, ma non c’è Van Aert, che forse non ha recuperato appieno dalla caduta.

15.30 Accelera il gruppo, scende a 3’57” il vantaggio dei fuggitivi. Chiaramente ora tutti vogliono approcciare il pavé nelle prime posizioni…

15.29 80 km all’arrivo.

15.28 Hirschi pilota in testa al gruppo Pogacar. Lo sloveno è già davanti…

15.26 Il gruppo sta rifiatando in attesa di scatenarsi. 4’12” il vantaggio di Magnus Cort e Neilson Powless (EF Education EasyPost), Taco Van der Hoorn (Intermarché Wanty Gobert Materiaux), Edvald Boasson Hagen (TotalEnergies), Simon Clarke (Israel-Premier Tech) e Alexis Gougeard (B&B Hotels – KTM). Corridori come Boasson Hagen e Cort potrebbero anche fare un pensierino alla vittoria di tappa, sono decisamente adatti al pavé.

15.23 7 km all’inizio del pavé. Il primo tratto sarà il de Villers-au-Tertre à Fressain, tre stellette di difficoltà e 1400 metri di lunghezza.

15.22 Sale a 4 minuti il vantaggio dei sei uomini al comando. A breve la corsa si incendierà…

15.21 RIENTRA LA MAGLIA GIALLA! Van Aert sembra stare abbastanza bene, nonostante subito dopo la caduta fosse piuttosto dolorante.

15.21 Ora c’è il compagno di squadra Kruijswijk a dare una mano a Van Aert.

15.20 Van Aert prossimo al ricongiungimento.

15.19 Prosegue l’attacco di Magnus Cort e Neilson Powless (EF Education EasyPost), Taco Van der Hoorn (Intermarché Wanty Gobert Materiaux), Edvald Boasson Hagen (TotalEnergies), Simon Clarke (Israel-Premier Tech) e Alexis Gougeard (B&B Hotels – KTM). Il vantaggio sul plotone principale è di 3’37”. A 4’02” Van Aert, che sta spendendo davvero tanto per rientrare: ora il belga è da solo, prova a sfruttare la scia di moto ed ammiraglie.

15.18 Saranno ben 11 i settori in pavé da percorrere. Il primo inizierà a 78 km dall’arrivo, dunque tra 12 km.

15.16 PAZZESCA SBANDATA DI VAN AERT! Ha rischiato di schiantarsi contro un’ammiraglia per un attimo di distrazione, si è salvato per miracolo! Ora la maglia gialla si trova a 30″ dal gruppo principale.

15.15 Buongiorno amici di OA Sport da Federico Militello. Seguiremo insieme da ora questa appassionante tappa del Tour de France con il pavé della Parigi-Roubaix!

15.13 Van Aert si trova ora a dover recuperare 1′ dal gruppo. Non una situazione ideale così vicino al primo settore di pavè.

15.12 Attenzione! A terra Wout Van Aert! Il belga era ancora nelle retrovie del gruppo ed è caduto all’uscita di una curva insieme al compagno Steven Kruijswijk. Dolorante la Maglia Gialla che torna in bicicletta.

15.09 Si ferma all’ammiraglia la Maglia Gialla. Nessun problema per lui nel rientrare in gruppo.

15.07 Un’altra splendida immagine dei corridori in fuga:

15.05 100 km al traguardo! I sei corridori di testa hanno 3′ di vantaggio sul gruppo.

15.03 Il primo settore di pavé è distante ormai solo 24 km. La tensione inizia a farsi sentire anche in gruppo.

15.00 Completata la prima ora di gara. Media oraria eccezionale di 51,4 km/h.

14.57 Appena superati i primi 50 km di corsa. Si avvicinano sempre di più le pietre.

14.55 Molto interessante la condotta di gara della TotalEnergies. Hanno mandato Boasson Hagen in fuga e sono sempre in blocco davanti al gruppo. Probabilmente Sagan vorrà giocarsi al massimo le proprie possibilità.

14.52 Ricordiamo la composizione della fuga: Magnus Cort e Neilson Powless (EF Education EasyPost), Taco Van der Hoorn (Intermarché Wanty Gobert Materiaux), Edvald Boasson Hagen (TotalEnergies), Simon Clarke (Israel-Premier Tech) e Alexis Gougeard (B&B Hotels – KTM).

14.51 Ecco un’immagine che ritrae i sei uomini in testa alla corsa:

14.48 Jakobsen ha dunque recuperato appena un punto su Van Aert. Questa l’attuale top5 della classifica per la Maglia Verde:

1 – VAN AERT Wout 178 
2 – JAKOBSEN Fabio 118
3 – SAGAN Peter 86
4 – LAPORTE Christophe 73
5 – CORT Magnus 70

14.45 La volata del gruppo la vince Fabio Jakobsen, davanti a Van Aert e Laporte. Dietro di loro Peter Sagan.

14.42 Il primo a transitare allo sprint intermedio è Taco Van der Hoorn.

14.41 Quando mancano 120 km, il vantaggio dei sei battistrada è di 3′.

14.39 Chissà se anche in una tappa come quella odierna e con sei uomini in fuga che prenderanno punti, vedremo battaglia tra gli sprinter per i punti del traguardo volante.

14.38 Mancano 5 km al traguardo intermedio di Merignies.

14.36 Vi proponiamo il profilo della corsa, con tutti i settori di pavé segnalati:

14.33 Sono volati i primi 30 km di corsa. La media oraria finora è di 50,7 km/h.

14.32 Sale oltre i due minuti il distacco del gruppo.

14.30 Andatura che è decisamente calata in gruppo. Tanti corridori ne approfittano per mangiare o per una pausa fisiologica.

14.28 Questi i nomi dei sei fuggitivi: Magnus Cort e Neilson Powless (EF Education EasyPost), Taco Van der Hoorn (Intermarché Wanty Gobert Materiaux), Edvald Boasson Hagen (TotalEnergies), Simon Clarke (Israel-Premier Tech) e Alexis Gougeard (B&B Hotels – KTM).

14.26 Arriva infatti il ricongiungimento. Abbiamo dunque un sestetto in testa.

14.25 Cort inizia a voltarsi. Probabilmente è stato avvisato che il gruppo ha rallentato e che tra i tre inseguitori c’è un compagno di squadra.

14.24 Superati i primi 20 km di corsa.

14.23 Il gruppo ora sembra aver rallentato, il distacco sale a 1’10”.

14.21 Eccezionale l’inizio di Tour per Magnus Cort. Il danese, già Maglia a Pois ed in fuga tutti i giorni, ha attaccato anche oggi, in una tappa senza GPM.

14.20 Rimangono sostanzialmente invariati i distacchi. Sarà dura per Clarke, Powless e Gougeard rientrare sulla testa della corsa.

14.18 Altri attacchi in gruppo mentre Max Walscheid della Cofidis è protagonista di una brutta caduta. Il tedesco però ripare immediatamente.

14.17 I tre di testa hanno ora 25” sui tre inseguitori e 45” sul gruppo.

14.15 Molto aggressiva la EF Education EasyPost, abbiamo visto anche Rigoberto Uran tentare un allungo.

14.14 Parte un contrattacco di tre corridori. Si tratta di Simon Clarke (Israel Premier Tech), Neilson Powless (EF) e Alexis Gougeard (B&B Hotels KTM).

14.12 Per il momento rimane in coda Mathieu Van der Poel. La Maglia Gialla di Van Aert si vede invece nelle prime posizioni.

14.10 Percorsi i primi 10 km. In testa sempre Magnus Cort (EF), Edvald Boasson Hagen (TotalEnergies) e Taco Van der Hoorn (Intermarché). Il gruppo è allungatissimo ed insegue a 15” di distanza.

14.07 10” per i tre in fuga. Da dietro sono tanti che provano ad allungare.

14.05 Il terzetto guadagna qualche secondo, ma il gruppo non molla.

14.03 Con lui Edvald Boasson Hagen e Taco Van der Hoorn.

14.03 Un volto noto all’attacco dal primo momento. Magnus Cort si lancia ancora in fuga!

14.01 SI PARTE! È INIZIATA LA QUINTA TAPPA DEL TOUR!

13.59 1 km alla partenza ufficiale, vedremo se basterà per ricompattare il gruppo.

13.58 Ancora fermo in fondo al gruppo Sagan. Con lui anche Dylan Van Baarle.

13.57 C’è grande nervosismo già nel tratto di trasferimento. Tutti vogliono stare nelle prime posizioni.

13.56 Caduta in gruppo! A terra Kevin Vermaerke del Team DSM che rompe il gruppo. Bisognerà aspettare i corridori attardati.

13.54 Anche Ben O’Connor richiede l’aiuto dell’ammiraglia. 3 km alla partenza.

13.53 Nelle ultime due occasioni in cui il Tour ha proposto una tappa sul pavè, non ci sono stati grandi distacchi tra gli uomini di classifica. Discorso diverso per il 2014 quando, anche a causa della pioggia, Vincenzo Nibali fu in grado di prendere grandissimo vantaggio sui rivali in una tappa che vide anche il ritiro di Chris Froome.

13.51 5 km alla partenza ufficiale.

13.50 Anche Kevin Geniets della Groupama-FDJ si ferma per un problema meccanico.

13.48 Cielo coperto ma che non sembra minacciare pioggia. Questa è sicuramente una buona notizia per i corridori.

13.47 Filippo Ganna si ferma all’ammiraglia. L’azzurro potrebbe giocarsi le sue chance, oltre a risultare fondamentale per la sua INEOS Grenadiers, squadra in cui milita anche Dylan Van Baarle, ultimo vincitore a Roubaix.

13.44 Abbiamo citato Van Aert e Sagan, non possiamo non menzionare anche Mathieu Van der Poel. Il neerlandese è rimasto piuttosto coperto in questi primi giorni. Oggi potrebbe essere il suo giorno.

13.41 Subito costretto a fermarsi Peter Sagan, altro candidato al successo, nonchè uno dei quattro vincitori della Paris-Roubaix in corsa oggi. Cambio bici per lui, non sappiamo il motivo per ora.

13.40 Ecco un’immagine dalla corsa che ritrae i corridori pochi istanti prima di iniziare a pedalare:

13.38 Prima metà di tappa tranquilla, poi si scatenerà l’inferno negli ultimi 77 km, dove saranno concentrati tutti i tratti di pavè. Come alla Roubaix, i settori sono numerati in ordine decrescente, partendo dal numero 11.

13.36 Ecco che i corridori muovono le prime pedalate. Lungo tratto di trasferimento, ben 13 km prima della partenza ufficiale.

13.35 I corridori sono schierati per la partenza. Davanti a tutti la Maglia Gialla Wout Van Aert, tra i grandi favoriti di giornata. Con lui anche Pogacar in Maglia Bianca, Cort in Maglia a Pois e Jakobsen in Maglia Verde.

13.33 Un’occasione per tanti di scrivere un pezzo di storia, ma allo stesso momento un giorno temuto da tanti, specialmente tra gli uomini di classifica. Oggi può essere una frazione importante anche per la generale.

13.31 È arrivato il giorno tanto atteso! Oggi si corre sulle leggendarie strade della Parigi-Roubaix, 11 settori di pavè per 19,4 km totali sulle pietre! Una tappa che regalerà uno spettacolo eccezionale.

13.28 Amiche ed amici di OA Sport, appassionati del grande ciclismo, buongiorno e benvenute/i alla DIRETTA LIVE della quinta tappa del Tour de France 2022!

Amiche ed amici di OA Sport, appassionati del grande ciclismo, buongiorno e benvenute/i alla DIRETTA LIVE della quinta tappa del Tour de France 2022! Il giorno tanto atteso è arrivato, oggi le grandi protagoniste saranno le pietre! Una tappa che potrebbe risultare importante anche per la generale e che di certo non mancherà di regalare grande spettacolo.

Si parte da Lille per un percorso che nella prima metà non propone alcuna difficoltà. Nella seconda parte però la musica cambia decisamente. 11 settori di pavè per un totale di 19,4 km concentrati interamente negli ultimi 77 km di corsa per quella che sarà una spettacolare battaglia.

Molti uomini di classifica hanno a più riprese espresso i loro timori per una frazione che può porgli di fronte difficoltà uniche e imparagonabili al resto della corsa. Allo stesso momento però potrebbe essere un’occasione per molti per approfittare delle difficoltà altrui e guadagnare secondi.

Tanti invece penseranno esclusivamente al successo di tappa. Tra di loro i primi due saranno i due grandi rivali Wout Van Aert e Mathieu Van der Poel. Il primo viene da una vittoria pazzesca e sarà per il terzo giorno in Maglia Gialla, il secondo è rimasto piuttosto coperto sinora e sarà pronto a sprigionare tutta la sua potenza.

Se un duello fra i due sopracitati è forse lo scenario da sogno per tanti appassionati, i candidati al successo non si fermano certo qui. Dylan Van Baarle su queste strada ha vinto pochi mesi fa la Roubaix e sarà pronto a replicare, così come Peter Sagan, altro vecchio vincitore dell’Inferno del Nord. Occhio anche a Stefan Küng, Yves Lampaert, Matej Mohoric e Mads Pedersen.

Corridori in sella alle 13.35, finale previsto intorno alle 17,20. Attraverso la DIRETTA LIVE curata da OA Sport, disporrete degli aggiornamenti in tempo reale per tutta la durata della tappa: rimanete in nostra compagnia, il divertimento è assicurato! A più tardi!

Foto: LaPresse



We wish to give thanks to the author of this post for this incredible material

LIVE Tour de France 2022 in DIRETTA: Roglic perde 2’08” da Pogacar! Bene Caruso e Cattaneo

Check out our social media profiles , as well as the other related pageshttps://prress.com/related-pages/