LIVE Tour de Ski 2023, 10 km Oberstdorf in DIRETTA: Klaebo in fuga! Pellegrino e De Fabiani ancora in corsa. Karlsson domina tra le donne

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

15.45: Con il trionfo svedese di Frida Karlsson si chiude la terza giornata del Tour de Ski. Per oggi è tutto, l’appuntamento è per domani, sempre da Oberstdorf, con i due inseguimenti a tecnica libera. Grazie per averci seguito e buona giornata

15.43: Solo Anna Comarella va a punti per un’Italia ancora una volta deludente: 24ma l’azzurra a 1’39”. Ganz è 33ma a 1’53”, Pittin è 47ma a 2’33”, Di Centa 53ma a 3′

15.40: Così la top 10 del Tour de Ski prima dell’inseguimento di domani: Karlsson davanti, a 20″ Kalvaa e T. Weng, a 41″ Niskanen, a 1’23” Hennig, a 1’39”, Parmakoski a 1’43”, Brennan a 1’45”, H. Weng a 1’59”, Slind a 2’04”

15.36: A completare la top 10 T. Weng quarta a 20″, Niskanen quinta a 40″, Hennig sesta a 41″, Stadlober settima a 43″, Theodorsen ottava a 46″, Urevc nona a 51″, H. Weng decima a 55″

15.35: Sul podio nella gara di oggi vanno la svedese Karlsson, che vince e va in testa alla classifica, la finalndese Parmakoski a 16″ e la norvegese Kalvaa a 18″

15.35: H. Weng è nona a 55″ da Karlsson

15.34: Cala nel finale Faehndrich ed è 13ma

15.33: Brennan è nona al traguardo a 1′ dalla testa

15.30: Kalvaa fa scendere dal podio la leader di Coppa chiudendo con un ritardo di 18″ ed è terza

15.29: Trionfo per Frida Karlsson che ha perso qualcosa nel finale ma mantiene 16″ di vantaggio su Parmakoski

15.28: T. Weng non finisce forte e chiude a 3″ da Parmakoski che resta in testa e ora aspetta Karlsson

15.27. Niskanen si inserisce al secondo posto al traguardo con 24″ di ritardo da Parmakoski

15.26: Parmakoski prima al traguardo con 24″ di vantaggio su Hennig e 26″ su Stadlober. Karlsson avanti con 21″ di vantaggio al km 8.3

15.26: T. Weng in testa con 2″ di vantaggio su Parmakoski al km 8.3

15.25: Niskanen seconda a 16″ da Parmakoski al km 8.3

15.24: Hennig seconda a 20″ da Parmakoski al km 8.3

15.24: Claudel sesta al traguardo, Comarella scala al nono posto

15.23: Theodorsen con un gran finale rifila 21″ a Bergane al traguardo

15.22: Kalrlsson in testa al km 6.9 con 20″ di vantaggio, Parmakoski prima, Stadlober seconda al km 8.3

15.22: In testa al traguardo Bergane con 7″ di vantaggio su Eiduka, T. Weng in testa al km 6.9

15.21: Grande seconda parte di Eiduka che al traguardo va in testa con 15″ su Kyllonen

15.30: Ancora secondo posto a 13″ da Karlsson per Kalvaa, Niskanen terza al km 6.9

15.19: T. Weng mantiene un secondo di vantaggio su Parmakoski al km 6.2, Hennig seconda al km 6.9 a 11″ da Parmakoski

15.18: Ganz è sesta al traguardo a 21″ dalla nuova leader Kaelin

15.18: Karlsson in testa al km 5.2 con 13″ di vantaggio su T. Weng e 14″ su Parmakoski

15.17: Weber in testa con 1″ di vantaggio su Comarella al traguardo, Parmakoski in testa al km 6.2, Hennig seconda al km 6.2

15.16: Kalvaa seconda al km 3.6, Parmakoski resta davanti a Niskanen al km 5.2

15.15: Soffre nel finale Comarella che +è prima al traguardo con un secondo di vantaggio su Sauerbrey autrice di un gran finale, Ganz quinta al km 8.3

15.15: Brennan terza al km 3.1

15.14: Buona gara di Comarella che è in testa al km 8.3, Parmakoski in testa al km 5.2, Karlsson in testa al km 3.6 con 12″ su T. Weng

15.12: Kyllonen davanti al km 6.9, T. Weng è in testa al km 3.6 con 1″ su Niskanen

15.12: Bergane in testa al km 6.2, Niskanen  in testa al km 3.6

15.12: Karlsson in testa con 8″ su Parmakoski al km 3.1

15.11: Ganz terza al km 6.9 a 11″ dalla testa

15.11: Al km 3.1 Niskanen seconda, T. Weng terza, Hennig quarta

15.10: Parmakoski in testa al km 3.6, Bergane in testa al km 5.2, Weber in testa al 6.9 con 8″ su Comarella

15.09: Karlsson in testa al km 2.1 con 7″ di vantaggio su Niskanen

15.09: T. Weng terza al km 2.1, Dyvik quarta al km 0.5

15.08: Weber in testa al km 6.2, Killonen in testa al km 5.2, davanti a Eiduka

15.08: Niskanen in testa con meno di un secondo di vantaggio su Parmakoski al km 2.1

15.07: Hennig seconda al km 2.1, Parmakoski in testa al 3.1, Theodorsen seconda al km 3.6

15.06: Bergane prima al km 3.6, Ganz terza a 14″ da Weber al km 5.2

15.06: Comarella in testa al km 6.2 ancora con 8″ di vantaggio su Rosenberg

15.05: Parmakoski in testa al km 2.1, Theodorsen seconda al km 3.1, Karlsson prima al km 0.5, Weber in testa al km 5.2

15.04: Kyllonen in testa al km 3.6, Niskanen in testa al km 0.5, terza T. Weng

15.03: Hennig prima al km 0.5, Bergane in testa al km 3.1, Theodorsen seconda al km 2.1

15.02: Bene Comarella che è in testa davanti a Rosenberg, Ganz terza a 4″ dalla testa al km 3.6

15.02: Bergane in testa al km 2.1 con 2″ di vantaggio su Rosenberg, Kyllonen in testa al km 3.1

15.01: Weber seconda davanti a Ganz a 2″ da Rosenberg al km 3.6

15.01: Stadlober in testa al km 0.5

15.00: Ganz terza a 6″ dalla testa al km 3.1

14.59: Kylloenen è seconda a 4 decimi da Rosenberg ai 2.1 km, Razymova quarta al km 0.5

14.58:; Theodorsen stesso tempo di Ganz, il migliore, ai 500

14.58: Al km 3.6 Comarella sempre seconda alle spalle di Rosenberg con 6″ di ritardo

14.57: Ganz a 6″ da Rosenberg, è quarta al km 2.1 con lo stesso tempo di Comarella

14.56: Weber seconda a 3″ da Rosenberg al km 2.1

14.56: Lohmann terza al km 2.1 alle spalle di Comarella

14.55: Al km 3.1 Comarella è seconda a 7″ da Rosenberg

14.54: Joensuu terza a 1″ da Ganz ai 500

14.54: Kaelin terza ai 500

14.53: Comarella seconda a 6″ da Rosenberg al km 2.1

14.53: Ganz in testa ai 500 con un decimo su Rosenberg

14.52: Al km 2.1 Rosenberg ha 24″ di vantaggio su Gal

14.50: La francese Ducordeau si inserisce al secondo posto ai 500, terzo posto per Fink

14.49: Comarella seconda a 1″ da Rosenberg ai 500

14.48: Rosenberg davanti ai 500, con 4″ di vantaggio su Gal

14.48: Partita Comarella

14.45: Al via la francese Gal, prima atleta in pista

14.43: Comarella partirà con il 5, Ganz con il 13, Di Centa con il 37, Pittin con il 47,

14.40: Meglio di tutte, infatti, si è comportata Federica Sanfilippo, che viene dal biathlon e ha ben saputo interpretare le particolarità del percorso in Val Mustair. Poi la tecnica classica le ha precluso la possibilità di disputare l’inseguimento, ma il campanello lanciato impone un certo numero di riflessioni all’interno dell’ambiente azzurro.

14.37: Il discorso femminile è un po’ più complicato, nel senso che la competitività è poca e, oltretutto, ai tanti problemi di questo settore dello sci di fondo se n’è aggiunto un altro nella sprint.

14.34: Servirà ancora parecchio per sbrogliare la matassa, anche perché da dietro qualche risalita può ancora arrivare, pur nelle difficoltà di determinati nomi di spicco.

14.31: Insieme a Tiril Udnes Weng troviamo la finlandese Kerttu Niskanen, che sta tenendo alto il nome di famiglia dopo le vicissitudini di Iivo, e la svedese Frida Karlsson, lei già alla vigilia tra le più accreditate per la vittoria finale.

14.28: In campo femminile, dove la situazione è più complessa, ce ne sono comunque cinque nelle prime dieci. C’è una fondamentale differenza: davanti sono in tre, e tutte con lo stesso 31’13”.

14.25: Buongiorno agli amici di OA Sport e bentornati alla diretta live della 10 km femminile con partenza ad intervalli a tecnica libera

12.49: Per il momento è tutto, l’appuntamento è per le 14.45 con la gara femminile

12.45: Così gli altri italiani oggi: Pellegrino 21mo a 1’03”, Salvadori 25mo a 1’05”, Noeckler 26mo a 1’06”, Barp è 34mo a 1’17”, Graz è 35mo a 1’19”, Ventura è 40mo a 1’30”, Ticcò 53mo a 1’49”, Mocellini 62mo a 2’17”, Abram ultimo a oltre 10′ ma forse non è il tempo giusto.

12.43: Così la top ten del Tour de ski: Klaebo in testa, a 37″ Golberg, a 40″ Krueger, a 57″ Toenseth, a 1’11” Halfvarsson, a 1’13” Pellegrino, a 1’17” Holund, a 1’23” Poromaa, a 1’31” Nyenget, a 1’33” Skar. 13mo De Fabiani a 1’56”

12.40: A completare la top 10 di oggi Halfvarsson quarto a 25″, Golberg quinto a 27″, Ogden sesto a 30″, Musgrave settimo a 38″, Moseby ottavo a 42″, De Fabiani nono a 42″, Holund decimo a 43″

12.40: Podio fatto, solo Norvegia. Vince Klaebo con 12″ di vantaggio su Krueger e 22″ su Toenseth

12.39: Tiene Halfvarsson nel finale e conclude al quarto posto a 25″ da Klaebo. Podio tutto norvegese oggi

12.38: Si è ritirato Niskanen

12.37: Grande gara di Toenseth, che chiude a 22″ da Klaebo, Hlafvarsson è quarto a 18″ al km 8.3

12.36: Holund è ottavo a 43″ dalla testa, subito dietro a De Fabiani

12.35: Al km 8.3 Toenseth è terzo a 17″, Holund nono sempre al km 8.3

12.34: Pellegrino mantiene al momento il quarto posto nel Tour de Ski a 1’13” da Klaebo

12.33: Al km 6.9 Halfvarsson ha 12″ di ritardo da Klaebo

12.33: Musgrave è quinto al traguardo a 38″ dalla testa, davanti a De Fabiani

12.32: Pellegrino chiude 16mo a 1’03” dalla testa

12.31: Halfvarsson è secondo al km 6.2 a 7″ da Klaebo

12.31: Grande finale anche per Krueger che si inserisce al secondo posto a 12″ dalla testa

12.30: Al km 6.9 Pellegrino ha 40″ di ritardo da Klaebo

12.29: Halfvarsson è secondo al km 5.2 con 2″ di ritardo da Klaebo, Toenseth quarto al km 6.2

12.29: Guadagna ancora Klaebo! E’ primo con 26″ di vantaggio su Golberg, Krueger secondo a 10″ da Klaebo al km 8.3

12.27: Golberg al traguardo mantiene 3″ di vantaggio su Ogden

12.27: Klaebo ha 20″ di vantaggio su Golberg al km 8.3, ha guadagnato tantissimo

12.26: Golberg supera Ogden al km 8.3 con 2″ di vantaggio

12.25: Klaebo è secondo a 8″ da Klaebo al km 6.9, Halfvarsson è primo al km 3.6 ma con 4″ di vantaggio su Klaebo

12.25: nooooooooooooo! Problema per De Fabiani poco prima del traguardo. Chiude con 12″8 di ritardo da Ogden ed è secondo ma avrà perso almeno 5″

12.25: Halfvarsson in testa con 7″ di vantaggio su Klaebo al km 3.1

12.24: Pellegrino ha 31″ di distacco ai 5.2

12.23: Klaebo ha 11″ di vantaggio su Golberg al km 6.9

12.22: De Fabiani è secondo a 11″ da Ogden al km 8.3

12.22: Krueger terzo al km 5.2 a 6″ da Klaebo

12.21: Che seconda parte di gara dello statunitense Woders che chiude secondo alle spalle di Ogden a 13″

12.20: Al km 5.2 Klaebo in testa, Ogden secondo, Toenseth ottavo al km 2.1

12.19: Secondo De Fabiani al km 6.9 a 2″ da Ogden

12.18: Noeckler è settimo al traguardo, a 36″ dalla testa, Faehndrich secondo a 16″ da Ogden

12.17: Musgrave spunta al quinto posto al km 5.2, recuperando tanto rispetto al rilevamento precedente

12.16: Schumacher secondo al traguardo, Klaebo in testa al km 3.6, Moseby quarto al km 5.2, Krueger quinto al km 3.1

12.16: Salvadori ha perso qualcosa nel finale, è quarto a 35″ da Ogden ma è una buona gara la sua

12.15: Pellegrini recupera al km 3.1, è 14mo a 12″ dalla testa

12.15: De Fabiani terzo a 5″ da Ogden al km 5.2, Golberg in testa al 3.6 km

12.14: Krueger quinto a 4″ dalla testa al km 2.1, Klaebo in testa al km 3.1

12.14: Ogden al traguardo chiude con 28″ di vantaggio su Pralong

12.13: Ritardo di 14″ secondi per Pellegrino al km 2.1

12.13: Golberg in testa al km 3.1, a 1″ Moseby, a 2″ Ogden

12.12: Pellegrino 17mo a 4″ dal km 0.5

12.12: Klaebo quarto al km 2.1 a 2″ da Ogden

12.11: Moseby in testa al km 3.1, De Fabiani quarto al km 3.6 a 5″ da Ogden

12.11: Wonders quarto al km 5.2, Klaebo è partito tranquillo, decimo al km 0.5

12.10: Salvadori terzo al km 6.9 a 25″ da Ogden

12.09: Moseby secondo al km 2.1, De Fabiani quarto a 6″ al km 3.1

12.09: Golberg primo, Haeggstroem secondo al km 0.5, Iversen quarto a 6″ al km 2.1

12.08: Noeckler settimo al km 5.2 a 25″ da Ogden. Partito Pellegrino

12.07: Schumacher secondo al km 5.2, Wonders quarto al km 3.6, partito Klaebo, De Fabiani sesto a 8″ al km 2.1

12.06: Salvadori terzo al km 5.2 a 23″ da Ogden

12.06: Moseby secondo, Iversen terzo ai 500 metri

12.05: Schumacher terzo al km 3.6, Faehndrich secondo a 3″ da Ogden

12.04: Ogden primo al km 5.2 con 20″ di vantaggio, De Fabiani secondo ai 500 metri, Noeckler settimo a 14″ al km  3.6

12.03: Partito De Fabiani

12.02: Noeckler decimo al km 2.1 a 15″ da Ogden, non ha perso nulla nell’ultimo km

12.02: Salvadori secondo a 12″ da Ogden al km 3.6

12.01: Faehndrich quarto al km 2.1, Ogden primo al km 3.6

12.01: Cyr secondo al km 0.5

12.00: Haeggstroem secondo al km 2.1, Noeckler è 12mo a 15″ al km 2.1

11.59: Salvadori quarto al km 3.1 a 11″ da Ogden

11.59: Schumacher secondo al km 2.1

11.58: Ogden in testa con 8″ di vantaggio su Pralong al km 3.1

11.58: Haeggstroem secondo al km 2.1 alle spalle di Ogden

11.57: Bene Salvadori, secondo al km 2.1

11.56: Furger terzo ai 2.1 km, Ogden in testa, Noeckler ha 7″ di ritardo al km 0.5

11.55: Pralong in testa anche al km 3.1

11.54: Haeggstroem in testa al km 0.5

11.54: Salvadori ottavo a 3″ da Ogden al km 0.5

11.53: Pralong al comando al km 2.1

11.53: Lo statunitense Ogden in testa al km 0.5

11.52: Himma in testa al km 2.1

11.51: Kennedy secondo ai km 0.5

11.50: Ritchie sempre primo al km 0.5 quando sono passati i primi dieci

11.47: Ritchie in testa ai 500 metri davanti a Bury

11.45: Partita la gara

11.43: La Norvegia è la grande e attesa protagonista di questo inizio. Che Klaebo sia dominatore annunciato non lo scopriamo certo oggi: è il favorito numero uno, senza altri reali nomi alternativi. Cinque nei primi sei, otto nei primi undici: non serve dire tanto altro.

11.40: Oggi per tutti gli azzurri (tranne forse per De Fabiani) c’è la gara meno favorevole, la 10 km a tecnica libera con partenza a intervalli e dunque sarà importante giocare bene in difesa.

11.37: Più ancora di lui, però, ha impressionato Dietmar Noeckler per la facilità con cui, partito 84°, è riuscito a superare concorrenti su concorrenti fino a issarsi al 28° posto. Questa è una piccola impresa che preannuncia una grande condizione: con un gruppo estremamente compatto per larghi tratti, si parla di 56 posizioni recuperate e dunque oggi potrebbe fare molto bene.

11.34: Appare tutto sommato buona, almeno in chiave gare distance, la condizione di Francesco De Fabiani, come testimoniato dal recupero di oltre 20 posizioni che lo ha riportato più vicino ai big nella graduatoria assoluta (è 18°).

11.31: L’Italia al maschile c’è: i segnali lanciati da Federico Pellegrino. Non pago del secondo posto nella sprint, Chicco è stato in grado di gestirsi in maniera superba nella 10 km a inseguimento, un fatto ancora più importante in quanto non era certo favorito dalla tecnica classica. Il poliziotto di Nus è meritatamente secondo nella classifica generale, dietro al solo Johannes Hoesflot Klaebo, ma per lui c’è un altro capitolo.

11.28: Si tratta del terzo di sette appuntamenti della ormai consueta gara itinerante a cavallo tra la fine e l’inizio dell’anno, che quest’anno è scattata dalla Svizzera e prosegue in Germania e si chiude in Italia. E’ la XVII edizione della manifestazione nata nell’inverno 2006-07 e foriera di un’autentica rivoluzione interna allo sci di fondo.

11.25: Buongiorno agli amici di OA Sport e benvenuti alla diretta live della terza tappa del Tour de Ski 2022/2023, la 10 km con partenza a intervalli  maschile e femminile a tecnica classica valida per la Coppa del Mondo di sci di fondo 2022-2023 in programma a Oberstdorf in Germania

Programma, orari, tv e streaming della 10 km di Oberstdorf – Programma, orari, Tv e streaming del tour de Ski 2022/2023Presentazione della due giorni di OberstdorfI favoriti del Tour de Ski maschile 2023 – Le favorite del Tour de Ski femminile 2023 – Cosa aspettarsi dall’Italia femminile al Tour de Ski 2023 – Cosa aspettarsi dall’Italia maschile al Tour de Ski 2023 – I convocati dell’Italia per il Tour de Ski – Calendario Coppa del Mondo sci di fondo – La classifica di Coppa del Mondo maschile – La classifica di Coppa del Mondo femminile – Situazione dell’Italia dopo le prime gare di Coppa del Mondo maschile – Situazione dell’Italia dopo le prime gare di Coppa del Mondo femminile – Cronaca della pursuit maschile di Val MustairCronaca della pursuit femminile di Val MustairClassifica del Tour de Ski maschileClassifica Tour de Ski femminile

Buongiorno amici di OA Sport e benvenuti alla DIRETTA LIVE della terza tappa del Tour de Ski 2022/2023, la 10 km con partenza a intervalli  maschile e femminile a tecnica classica valida per la Coppa del Mondo di sci di fondo 2022-2023 in programma a Oberstdorf in Germania. Si tratta del terzo di sette appuntamenti della ormai consueta gara itinerante a cavallo tra la fine e l’inizio dell’anno, che quest’anno è scattata dalla Svizzera e prosegue in Germania e si chiude in Italia. E’ la XVII edizione della manifestazione nata nell’inverno 2006-07 e foriera di un’autentica rivoluzione interna allo sci di fondo.

In questo 2022-23 il Tour de Ski ha in programma sette tappe, una in più rispetto alla edizione passata, divise in tre località. Si è partiti dalla Svizzera, in Val Müstair con la sprint tl e la pursuit tc, poi, dopo la giornata di riposo, da oggi si gareggia ad Oberstdorf, in Germania, dove sono in programma oggi la gara distance tc con partenze ad intervalli e domani, mercoledì 4 la  pursuit tl, infine riposo e trasferimento in Val di Fiemme per la sprint tc di venerdì 6, la mass start tc di sabato 7 e la mass start final climb tl di domenica 8, che decreterà i vincitori del Tour de Ski. Chi vincerà la manifestazione riceverà 300 punti, il secondo 285, il terzo 270, il quarto 255, il quinto 240, il sesto 225, il settimo 216, l’ottavo 207, il nono 198, il decimo 189. Al termine di ogni tappa, i punti saranno assegnati solamente ai primi trenta, dunque come una volta. Il vincitore raccoglierà 50 punti, il secondo 47, il terzo 44, il quarto 41, il quinto 38, il sesto 35, il settimo 32, l’ottavo 30, il nono 28, il decimo 26

L’Italia al maschile c’è: i segnali lanciati da Federico Pellegrino. Non pago del secondo posto nella sprint, Chicco è stato in grado di gestirsi in maniera superba nella 10 km a inseguimento, un fatto ancora più importante in quanto non era certo favorito dalla tecnica classica. Il poliziotto di Nus è meritatamente secondo nella classifica generale, dietro al solo Johannes Hoesflot Klaebo, ma per lui c’è un altro capitolo. Appare tutto sommato buona, almeno in chiave gare distance, la condizione di Francesco De Fabiani, come testimoniato dal recupero di oltre 20 posizioni che lo ha riportato più vicino ai big nella graduatoria assoluta (è 18°). Più ancora di lui, però, ha impressionato Dietmar Noeckler per la facilità con cui, partito 84°, è riuscito a superare concorrenti su concorrenti fino a issarsi al 28° posto. Questa è una piccola impresa che andrebbe sottolineata adeguatamente: con un gruppo estremamente compatto per larghi tratti, si parla di 56 posizioni recuperate. Oggi per tutti gli azzurri (tranne forse per De Fabiani) c’è la gara meno favorevole, la 10 km a tecnica libera con partenza a intervalli e dunque sarà importante giocare bene in difesa. La Norvegia è la grande e attesa protagonista di questo inizio. Che Klaebo sia dominatore annunciato non lo scopriamo certo oggi: è il favorito numero uno, senza altri reali nomi alternativi. Cinque nei primi sei, otto nei primi undici: non serve dire tanto altro.

In campo femminile, dove la situazione è più complessa, ce ne sono comunque cinque nelle prime dieci. C’è una fondamentale differenza: davanti sono in tre, e tutte con lo stesso 31’13”. Insieme a Tiril Udnes Weng troviamo la finlandese Kerttu Niskanen, che sta tenendo alto il nome di famiglia dopo le vicissitudini di Iivo, e la svedese Frida Karlsson, lei già alla vigilia tra le più accreditate per la vittoria finale. Servirà ancora parecchio per sbrogliare la matassa, anche perché da dietro qualche risalita può ancora arrivare, pur nelle difficoltà di determinati nomi di spicco. Il discorso femminile è un po’ più complicato, nel senso che la competitività è poca e, oltretutto, ai tanti problemi di questo settore dello sci di fondo se n’è aggiunto un altro nella sprint. Meglio di tutte, infatti, si è comportata Federica Sanfilippo, che viene dal biathlon e ha ben saputo interpretare le particolarità del percorso in Val Mustair. Poi la tecnica classica le ha precluso la possibilità di disputare l’inseguimento, ma il campanello lanciato impone un certo numero di riflessioni all’interno dell’ambiente azzurro.

OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE della terza tappa del Tour de Ski 2023, la 10 km con partenza a intervalli  maschile e femminile a tecnica classica valida per la Coppa del Mondo di sci di fondo 2022-2023 in programma a Oberstdorf in Germania: cronaca in tempo reale, minuto dopo minuto, per non perdersi davvero nulla. Si inizia alle ore 11.45 con la gara maschile, poi alle 14.45 le donne. Buon divertimento!

Foto: Lapresse

We want to say thanks to the writer of this article for this amazing content

LIVE Tour de Ski 2023, 10 km Oberstdorf in DIRETTA: Klaebo in fuga! Pellegrino e De Fabiani ancora in corsa. Karlsson domina tra le donne

You can find our social media profiles , as well as other related pageshttps://prress.com/related-pages/