Bomba atomica su Londra, simulazione choc in Gran Bretagna: «Milioni di morti, radiazioni fino alla Danimarca»

Cosa succederebbe se Londra fosse colpita da una bomba atomica della Russia? Ci sarebbero molti milioni di morti e la distruzione totale della città. Mentre in Ucraina sale la tensione, questo terribile scenario è stato ricostruito dal Daily Star utilizzando Nukemap, una mappa interattiva creata Alex Wellerstein, storico della scienza che studia la storia delle armi nucleari allo Stevens institute of technology. Nukemap consente di fare delle simulazioni con diverse città e diversi ordigni nucleari, calcolando gli effetti delle esplosioni in base alla potenza della bomba e alla densità della popolazione. Il Daily Star ha quindi preso in considerazione prima di tutto la bomba atomica che fu lanciata su Hiroshima, in Giappone, nel 1945, con conseguenze devastanti (provocò infatti la morte di oltre 60.000 persone). Se un ordigno di uguale potenza dovesse colpire Londra potrebbero perdere la vita 76.470 persone e altre 245.960 resterebbero ferite. In base a questa simulazione le esplosioni si estenderebbero fino a Kensington, Camden e Shoreditch. Le zone che sarebbero più sicure, se si può parlare di sicurezza in questa eventualità, comprenderebbero Croydon a sud, Hackney e Walthamstow a nord est.

Se invece venisse lanciata una bomba con la stessa potenza di quella che colpì Nagasaki provocando, sempre nel 1945, la morte di 40.000 persone, si avrebbe un livello di distruzione maggiore: verrebbero uccise 82.600 persone e resterebbero feriti in 252.580. La portata dell’esplosione sarebbe abbastanza simile, raggiungendo Kensington, Brixton e Whitechapel. Gli ordigni lanciati su Hiroshima e Nagasaki risalgono però alla fine della seconda guerra mondiale e avevano una potenza largamente inferiore a quella sviluppata dalle bombe nucleari moderne. Il Daily Star ha quindi simulato anche gli effetti di un’esplosione provocata da un’atomica più recente. Con risultati agghiaccianti. Provando su Nukemap la bomba nucleare più grande mai testata dall’Unione sovietica, si scopre che non soltanto Londra verrebbe completamente spazzata via, ma sarebbero colpite anche le contee vicine. Gli effetti dell’esplosione arriverebbero fino a Norwich, 100 miglia a nord est della capitale. E resterebbero uccise 5.778.950 persone, mentre altre 3.420.670 sarebbero ferite.

Tuttavia non sarebbe ancora questo lo scenario peggiore, perché se invece si prende in considerazione, come ha fatto il Daily Star, la più grande bomba mai testata dagli Stati Uniti le radiazioni arriverebbero fino in Danimarca. Sia Londra che l’intero Essex e parti del Cambridgeshire sarebbero distrutte, con un numero di vittime stimate di 2.792.630 e un numero di feriti pari a 2.756.780.

L’Unione sovietica, però, progettò un altro ordigno, ancora più potente, che non fu mai realizzato, capace di liberare una quantità di energia pari a 10.000 kilotoni. Se a cadere su Londra fosse una bomba come questa, secondo il Daily Star, verrebbero completamente distrutti sia la città che la maggior parte del sud dell’Inghilterra. Il numero dei morti salirebbe a 5.920.060. E quello dei feriti a 6.052.200.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

We would like to say thanks to the writer of this article for this amazing material

Bomba atomica su Londra, simulazione choc in Gran Bretagna: «Milioni di morti, radiazioni fino alla Danimarca»

You can find our social media profiles here as well as additional related pages here.https://prress.com/related-pages/