Guerra Russia Ucraina, news di oggi: G7: “Aggressione Putin sta aggravando crisi alimentare”, Medvedev: “Nato in Crimea sarebbe Terza guerra mondiale”

125esimo giorno di guerra in Ucraina, gli aggiornamenti in tempo reale dal conflitto di oggi 28 giugno. Medvedev: “Nato in Crimea sarebbe Terza guerra mondiale”, strage di civili a Kremenchuk dove un attacco missilistico russo ha distrutto un centro commerciale pieno di persone. G7: “Guerra aggressione Russia sta aggravando crisi alimentare”. Zelensky a Stoltenberg: “Missili per difenderci da attacchi russi”. Condanne unanimi anche da Londra a Parigi. Mosca minaccia: “Staccheremo l’ossigeno alla Lituania”. Ue: “Stop al gas russo ora è molto probabile”.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Scholz: “Impossibile prevedere ora fine guerra” 

“Purtroppo la Russia continua a perpetuare la guerra in Ucraina con la sua usuale brutalità. Pertanto, non c’è modo per prevedere una qualsiasi fine” del conflitto “nel prossimo futuro, perché ogni giorno che passa vediamo morire uomini, donne e bambini”. Lo dice il cancelliere tedesco Olaf Scholz, in conferenza stampa a Elmau, in Baviera, al termine del G7. “Pertanto – aggiunge – dobbiamo mantenere la pressione” su Mosca, “dobbiamo esercitare la massima pressione per tentare di rendere possibile la fine” della guerra, senza però che “la Russia possa dettare i termini della pace. Alla fine, si può immaginare che ci sia un accordo firmato dai due presidenti, ma al momento non c’è una chiara possibilità che succeda”.

I soldati della forza di risposta rapida della Nato passeranno da 40mila a 300mila

I soldati della forza di risposta rapida della Nato passeranno da 40mila a 300mila: ad annunciarlo ieri è stato il segretario generale Jens Stoltenberg.

Nato, Usa: “Altri Paesi aumentano impegno militare fianco est”

Oltre agli Stati Uniti “un certo numero” di Paesi della Nato si e’ impegnato ad “aumentare il proprio contributo alla difesa del fianco orientale”. Lo ha detto il Consigliere per la sicurezza nazionale, Jake Sullivan, in un briefing con la stampa a bordo dell’Air Force One alla vigilia del vertice di Madrid.

Draghi: “Le cose non sono andate come avrebbe voluto Putin”

Dal vertice Nato ci aspettiamo la riaffermazione di questo senso di unità e fermezza del G7 e poi probabilmente un ampliamento della Nato alla Svezia e alla Finlandia. Gli effetti di questa guerra sono imprevedibili, ci ritroviamo con una Ue più unita, una Nato più unita e probabilmente più grande”: i Paesi “cercano protezione e riarmamento. Le cose non sono andate come avrebbe voluto Putin”. Così il premier Mario Draghi al termine del G7 a Elmau.

La Russia attacca Kharkiv, il sindaco: “Bombe ora dopo ora”

La Russia bombarda Kharkiv “ora dopo ora”. Lo afferma il sindaco della città ucraina, Ihor Terekhov, che – citato dalla Cnn – denuncia bombardamenti che si sono intensificati negli ultimi giorni con la distruzione di una scuola, con zone industriali nel mirino e un bilancio di almeno cinque feriti. Terekhov ha parlato di bombardamenti al mattino, durante il giorno, nella notte. “Tutto viene dal territorio della Federazione russa, dalla regione di Belgorod”, ha detto. L’obiettivo, ha incalzato, “è sterminarci come
nazione”.

G7, Macron: “Nessuno pensa a fine guerra in settimane o mesi”

“Nessuno pensa che la fine della guerra possa essere nelle prossime settimane o nei mesi a venire”: lo ha detto il presidente francese, Emmanuel Macron, al termine del G7 in Germania. In conferenza stampa, il leader di Parigi ha evocato l’auspicio del presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, che la guerra finisca entro fine anno. “Quando fornisce questo obiettivo di fine anno – ha detto Macron – siamo a quattro mesi di guerra, la fine dell’anno è ancora lontana e ci rendiamo conto di ciò che questo rappresenti. Nessuno pensa ad una fine della guerra che sia nelle prossime settimane o nei mesi a venire. Spero che la conclusione possa essere ottenuta a fine anno ma con una certezza: la Russia non può né deve vincere”. Per lui, le ultime uscite del presidente russo Vladimir Putin, che auspica una capitolazione dell’Ucraina, “chiarificano ciò che ho detto
molte volte”. “L’obiettivo è una resa incondizionata, questo non si chiama negoziato e continueremo a sanzionare la Russia e a sostenere l’Ucraina e il suo popolo”.

Ucraina, Scholz: “Non si vede per ora la fine della guerra”

“Al momento purtroppo va osservato che la guerra viene portata avanti con brutalità non mutata e non siamo nella situazione in cui vediamo una fine della guerra”. Lo ha detto Olaf Scholz, rispondendo a una domanda sul fatto che Zelensky voglia la fine della guerra prima dell’inverno.

Zelensky a Stoltenberg: “Missili per difenderci da attacchi russi”

“Ho avuto una conversazione telefonica con il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg”, sottolineando “l’importanza di un potente sistema di difesa missilistica per l’Ucraina per prevenire gli attacchi terroristici russi”. Lo scrive su Twitter il presidente ucraino Vlodymyr Zelensky, che dovrebbe collegarsi anche in video con il vertice dell’Alleanza che si aprirà stasera a Madrid per una due giorni di lavori che si concluderanno il 30 giugno

G7: “Guerra aggressione Russia sta aggravando crisi alimentare”

“La guerra di aggressione della Russia contro l’Ucraina, compreso il blocco delle rotte di esportazione del grano ucraino, sta drammaticamente aggravando la crisi alimentare; ha innescato interruzioni della produzione agricola, delle catene di approvvigionamento e del commercio che hanno portato i prezzi mondiali di cibo e fertilizzanti a livelli senza precedenti per i quali la Russia ha un’enorme responsabilità”. Cosi’ nella dichiarazione finale del G7 sulla sicurezza alimentare.

Cina: Nato crea ‘nemici immaginari e scontri sul campo’

La Nato, “come prodotto della Guerra Fredda e della più grande alleanza militare del mondo, ha aderito a lungo a concetti di sicurezza obsoleti ed è diventata da tempo uno strumento per i singoli Paesi per mantenere l’egemonia”. È il commento del portavoce del ministero degli Esteri cinese Zhao Lijian, alla vigilia del summit di Madrid dell’Alleanza che definirà le nuove priorità, aggiungendo che “il cosiddetto nuovo documento strategico della Nato non è altro che ‘vecchio vino in bottiglia nuova’. In sostanza non cambia la mentalità della Guerra Fredda di creare nemici immaginari e impegnarsi in scontri sul campo”.

Medvedev: “Nato in Crimea sarebbe Terza guerra mondiale”

“Sarebbe una dichiarazione di guerra contro la Russia”. Così il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo, Dmitry Medvedev, in un’intervista ad Argumenty i Fakty riportata dalla Tass.

Telefonata Putin-Bolsonaro: “Impegno Russia per forniture ininterrotte fertilizzanti”

Il presidente russo Vladimir Putin in una conversazione telefonica con il suo omologo brasiliano Jair Bolsonaro ha discusso di questioni di sicurezza alimentare e ha confermato “la disponibilità russa ad adempiere ai propri obblighi di fornire fertilizzanti agli agricoltori brasiliani”, ha riferito il servizio stampa del Cremlino. Putin, sottolinea la Tass riportando la nota del Cremlino, “ha fornito una valutazione dettagliata delle cause della difficile situazione del mercato mondiale dei prodotti agricoli e dei fertilizzanti” ed “è stata sottolineata l’importanza di ripristinare l’architettura del libero scambio di prodotti alimentari e fertilizzanti, crollata sotto le sanzioni occidentali”.

Kiev: “36 dispersi al centro commerciale di Kremenchuk”

Un totale di 36 persone risultano disperse dopo l’attacco missilistico russo al centro commerciale Amstor di Kremenchuk, nella regione di Poltava, in Ucraina, secondo quanto riferisce Ukrinform, mentre proseguono le operazioni di soccorso. L’agenzia ucraina cita il capo dell’amministrazione militare regionale di Poltava Dmytro Lunin. “Purtroppo, al momento – ha affermato su Telegram – 18 persone risultano uccise nell’attacco missilistico russo. Un totale di 36 persone risultavano disperse. Oltre mille i socorritori, al lavoro tutta la notte. Altrettanti i civili nel mall al momento dell’attacco.

Donbass, si combatte a Lysychansk

Le forze armate ucraine hanno respinto gli attacchi russi in diverse zone sul fronte del Donbass, mentre continuano i combattimenti attorno alla città di Lysychansk. Secondo quanto dichiarato dal responsabile dell’amministrazione militare del Luhansk, Serhii Haidai, Lysychansk è sotto attacco da sud e sudest: «I combattimenti sono in corso nei pressi della raffineria petrolifera, i russi stanno cercando di prendere il controllo del nodo di comunicazioni con il Donetsk». Secondo lo Stato maggiore ucraino le forze russe stanno concentrando i propri sforzi nella zona di Sloviansk, nel Donetsk settentrionale, e in particolare dei villaggi di Dovhenke e Dolyna. I russi hanno impiegato soprattutto artiglieria e lanciarazzi per colpire le posizioni ucraine, senza tuttavia riuscire ad avanzare.

Intelligence Regno Unito: “Attacchi con missili a lungo raggio da Russia e Bielorussia”

La Russia ha lanciato “ondate insolitamente intense di attacchi” in Ucraina negli ultimi giorni, con l’impiego di missili a lungo raggio, “concepiti per colpire obiettivi di importanza strategica”. È quanto rileva l’ultimo aggiornamento dell’intelligence del ministero della Difesa di Londra, secondo cui le forze ucraine “continuano a consolidare le loro posizioni” sulla parte alta della città assediata di Lysychansk, “dopo aver arretrato da Severodonetsk”.

Dall’inizio dell’invasione russa dell’Ucraina uccisi 341 bambini

Sono 341 i bambini uccisi in Ucraina dal 24 febbraio. 622 i feriti. A renderlo noto l’ufficio del Procuratore generale ucraino, precisando che il maggior numero delle vittime si registra nelle regioni di Donetsk, Kharkiv, Kiev e Chernihiv. I bombardamenti di città e villaggi ucraini da parte delle forze armate russe – aggiunge la nota – hanno danneggiato 2.061 istituzioni educative, 213 delle quali sono andate completamente distrutte. L’Ufficio dell’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani è stato in grado di confermare 4.731 morti e 5.900 feriti tra civili in Ucraina alla mezzanotte del 26 giugno. Secondo l’Onu, almeno 330 bambini sono stati uccisi e 489 sono rimasti feriti. L’organizzazione sottolinea che le cifre reali sono molto più alte e ancora da verificare.

Russia: “Armi USA a Kiev, rischio ulteriore escalation con conseguenze imprevedibili”

“Le continue consegne di armi da Washington a Kiev non fanno altro che inasprire la spirale del conflitto e aumentare la minaccia di un ulteriore aggravamento con conseguenze imprevedibili”: a dirlo l’ambasciatore russo negli Stati Uniti Anatoly Antonov, secondo quanto riporta la Tass. “L’inondazione sconsiderata e senza risposta di armi in Ucraina non fa che stringere la spirale del conflitto e aumenta la minaccia di un’ulteriore escalation con conseguenze imprevedibili”, ha affermato il canale Telegram dell’ambasciata russa.

Lo Stato maggiore ucraino: “Combattimenti presso raffineria di Lysychansk”

Le forze russe stanno prendendo d’assalto Vovchoyarivka, alla periferia meridionale della raffineria di Lysychansk, nella regione di Luhansk, e i combattimenti continuano. Lo ha dichiarato questa mattina lo Stato maggiore delle forze armate ucraine sulla propria pagina Facebook. “Nella direzione di Lysychansk, per infliggere perdite, gli occupanti, oltre a usare mortai e artiglieria, hanno sferrato attacchi aerei nelle aree di Mykolayivka e Yakovlivka”, si legge nel rapporto. “Il nemico non rinuncia al tentativo di prendere il controllo dell’autostrada Bakhmut-Lysychansk. Al fine di esporre le posizioni di tiro delle unità ucraine, ha condotto ricognizioni in direzione di Mykolayivka-Spirne, e in seguito ha lanciato un’offensiva in quella direzione. I soldati ucraini hanno represso con successo tutti questi tentativi e hanno costretto il nemico a ritirarsi”, ha affermato lo Stato maggiore ucraino.

La ministra degli Esteri UK: “Pronti a ogni eventualità, anche a scontro con la Russia”

Guerra Russia Ucraina news di oggi G7 Aggressione Putin sta

Liz Truss, ministra degli Esteri britannica, in un’intervista a “la Repubblica” sostiene che “bisogna continuare ad armare l’Ucraina, così si potrà riconquistare il Donbass, anzi tutto il Paese occupato dalla Russia”. Poi avverte che bisogna prepararsi a ogni eventualità, anche a un potenziale scontro diretto con Mosca, se questa attaccasse i Paesi dell’Est: “Se l’Ucraina non vincerà, a rischio c’è l’Europa”. È una settimana decisiva, visti i vertici G7 e Nato: “È vitale rafforzare il fianco orientale dell’Occidente contro la Russia. Come Regno Unito, abbiamo raddoppiato i nostri soldati in Estonia e inviato più armi alla Polonia, senza contare la nostra alleanza militare (con i Paesi baltici e nordici) Joint Expeditionary Force. Bisogna rassegnarsi al fatto che questo nuovo schieramento militare sarà permanente e che la Nato dovrà intensificare i suoi sforzi: il 2 per cento del Pil alla Difesa deve essere una base di partenza, non un tetto. Infine, bisogna ricalibrarci per una guerra ibrida, dagli hacker all’uso dei flussi migratori come arma di Mosca”.

Sale a 18 morti il bilancio delle vittime del bombardamento a Kremenchuk

Sale a 18 morti il bilancio delle vittime del bombardamento che ha colpito un centro commerciale a Kremenchuk, in Ucraina. Lo hanno annunciato le autorità del Paese, mentre le operazioni di ricerca e salvataggio continuano ancora e i soccorritori cercano una quarantina di dispersi scavando nelle macerie. Delle 59 persone ferite, circa 25 sono ricoverate nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale della cittadina sul fiume Dnipro, nella regione della Poltava al centro del Paese.

A Kremenchuk almeno 16 morti e 59 feriti

1656425050 747 Guerra Russia Ucraina news di oggi G7 Aggressione Putin sta

Squadre di soccorritori stanno ancora scavando per cercare coloro che sono rimasti intrappolati sotto le macerie di un centro commerciale nella città ucraina centrale di Kremenchuk, dopo che l’edificio è stato colpito ieri da un missile russo. Secondo il presidente ucraino Volodoymyr Zelenskiy più di 1.000 persone erano all’interno dell’edificio al momento del raid. Al momento il bilancio è di 16 morti e 59 feriti, 25 dei quali sono stati ricoverati in ospedale.

Ucraina Russia, Guterres (Onu): passi avanti per l’accordo sul grano

Il Segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, ha informato i leader del G7 che sulla revoca del blocco del grano ucraino si è arrivati al “momento della verità”. Guterres, che ha tenuto colloqui separati con Ucraina e Russia, ha riferito che c’è un accordo di massima tra le parti per il passaggio del grano da tre porti controllati da Kiev, inclusa Odessa, e attraverso il Mar Nero in corsie sicure sotto la supervisione di Ucraina, Russia, Turchia e Onu. Si prevede che le navi del grano attraverseranno il Mar Nero verso la Turchia. L’Ucraina ha accolto la richiesta della Russia che le navi nelle acque turche siano controllate per la presenza di armi prima che arrivino nei porti ucraini. Colloqui separati con la Russia si sono concentrati sul convincere l’UE a garantire che le esportazioni di grano dalla Russia non sarebbero state sanzionate.

Zelensky: “Lo stato russo è diventato la più grande organizzazione terroristica del mondo”

“Lo stato russo è diventato la più grande organizzazione terroristica del mondo. Questo è un dato di fatto” lo ha detto il l presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky nel suo consueto discorso quotidiano alla nazione riferendosi alla strage di civili a Kremenchuk dove un attacco missilistico russo ha distrutto un centro commerciale pieno di persone. “Tutti nel mondo dovrebbero sapere che comprare o trasportare petrolio russo, mantenere i legami con le banche russe, pagare tasse e dazi allo stato russo significa dare soldi ai terroristi” ha aggiunto Zelensky

Allarme dell’UE: “In arrivo una grave interruzione dei flussi di gas russo”

Ancora tagli alle forniture di gas dalla Russia, che stanno interessando tutta l’Europa, Italia compresa. Ad annunciarlo è stata la commissaria europea all’Energia, Kadri Simson, al termine del Consiglio Ue sull’energia a Lussemburgo. “Ora è importante – ha spiegato l’esponente estone della Commissione europea- che tutti i Paesi continuino a riempire gli stoccaggi, nonostante la riduzione dei flussi di gas. Vi dico che è probabile che le cose diventino più difficili nei prossimi mesi: Gazprom ha già annunciato una manutenzione del Nord Stream 1 dall’11 al 21 luglio“. Simson ha quindi aggiunto che non si  possono escludere ulteriori decisioni da parte della Russia di “escludere arbitrariamente Paesi o società”.

Perché il G7 ha deciso lo stop all’oro russo e come lo usavano gli oligarchi per aggirare sanzioni

L’Unione europea e il G7 (in corso a Elmau in Germania) vogliono mettere fine allo scambio di oro russo. Mosca produce circa 331 tonnellate di oro l’anno, che valgono più o meno sui 15,5 miliardi di dollari Usa. Nel 2020, poi, le esportazioni russe sono valse 18 miliardi di euro. La mossa punta quindi a colpire una delle industrie più rilevanti della Russia (è il terzo produttore mondiale) e la stabilità della sua Banca centrale russa, già colpita dal congelamento degli asset in Europa, dopo il default tecnico per 100 milioni di interessi sul debito non ripagati.

Russia-Ucraina, le news di oggi 28 giugno sulla guerra

1654545136 643 Guerra Ucraina Russia news di oggi in diretta Zelensky A Severodonetsk

Strage di civili a Kremenchuk dove un attacco missilistico russo ha distrutto un centro commerciale pieno di persone. Un altro un attacco missilistico ha ucciso almeno otto civili a Lysychansk. Ira di Zelensky: “Lo stato russo è diventato la più grande organizzazione terroristica del mondo”.  Condanne unanimi anche da Londra a Parigi. Il G7 ha promesso di sostenere l’Ucraina ad oltranza. Mosca minaccia: “Staccheremo l’ossigeno alla Lituania”. Putin parteciperà al G20 in Indonesia. Ue: “Stop molto grave al gas russo ora è probabile”.

We wish to thank the author of this short article for this amazing web content

Guerra Russia Ucraina, news di oggi: G7: “Aggressione Putin sta aggravando crisi alimentare”, Medvedev: “Nato in Crimea sarebbe Terza guerra mondiale”

You can view our social media profiles here , as well as other pages related to them here.https://prress.com/related-pages/